Ragazza che si fa la doccia

La doccia serale, un toccasana per il buon riposo

C’è chi ritiene che fare la doccia alla mattina, appena svegli, sia la cosa migliore per iniziare bene la giornata. E ci sono invece i sostenitori della doccia serale, che permette di andare a letto rilassati e con una piacevole sensazione di pulizia. Chi ha ragione?

Gli esperti sostengono che siano questi ultimi a fare la scelta, per così dire, vincente. Naturalmente nulla vieta di farsi una bella doccia di prima mattina, ma ci sono dei benefici consistenti nel dedicarsi a questa attività prima di infilarsi sotto le coperte.

Oltre al fatto di andare a dormire ben puliti, con tutti i vantaggi a livello igienico che ne derivano, la doccia serale è anche una potente forma di rilassamento: l’acqua che scorre lungo il corpo non solo lava via sudore, cellule morte e altre impurità presenti sulla pelle, ma agisce anche a livello ormonale eliminando l’eccesso di cortisolo – ovvero l’ormone legato allo stress – che si è accumulato durante la giornata.

Ciò consente anche di creare una sorta di linea di demarcazione tra il giorno e la notte: concludere la giornata con una piacevole doccia è il modo migliore per prepararsi al sonno, poiché ne migliora la qualità inducendo un senso di quiete e di tranquillità.

Per trarre il massimo beneficio da questa attività, molti esperti sono concordi nell’affermare che sia meglio regolare l’acqua su una temperatura media, poiché un eccesso di calore può seccare eccessivamente la pelle e causare un surriscaldamento del corpo che può ostacolare l’addormentarsi.

Chi ha la fortuna di disporre di una doccia provvista di colonna multifunzione può beneficiare di un ulteriore rilassamento per mezzo della cromoterapia, creando una luce soffusa che induce un senso di pace e di tranquillità, rendendo questo momento della giornata ancor più piacevole e in grado di preparare al meglio il corpo per un sonno notturno riposante e ristoratore.

Condividi