Pillole estive: curiosità curiose dai bagni del mondo

In estate c’è voglia di più leggerezza, sale sulla pelle, capelli al vento e notizie curiose e divertenti! Ecco quindi la carrellata di notizie che riguardano la stanza da bagno e che abbiamo scelto per farvi sorridere!

Igiene orale? Migliora con i selfie!

Con gli amici, da soli, con il pranzo e al concerto del gruppo preferito: da alcuni anni il selfie fa parte delle nostre giornate o di quelle dei nostri contatti social, a volte in modo piacevole, altre volte un po’ più fastidioso. Ebbene, il Case Western Reserve University Shool of Dental Medicine ha recentemente concluso uno studio, pubblicato sull’Indian Journal of Dental Research, che ha permesso di scoprire che i selfie aiutano a migliorare la propria igiene orale: i volontari che hanno partecipato al progetto, infatti, hanno dovuto lavarsi i denti filmandosi e questo ha permesso agli studiosi di notare una maggiore accuratezza della precisione della pulizia quantificabile nell’8%.

Il cane nella vasca da bagno

Qual è l’ambiente naturale per l’husky? Essendo una razza nordica starà bene al freddo, direte voi. Zeus, invece, adora passare il tempo nella comodissima vasca da bagno della casa della sua padrona, un luogo in cui si accoccola volentieri per stare in pace e per riposarsi.

Non solo ama la tranquillità della vasca, ma se ripreso si esibisce in un “canto” divertente e commovente.

Fame? Fatti un bagno alla pizza

I giapponesi sono molto famosi per la loro ecletticità: pizza, birra e barbecue sono sicuramente tra i cibi-bevande più amate al mondo, ma mai nessuno finora aveva pensato di farci i sali da bagno. Una novità che potrete trovare anche all’essenza di edamame, gyoza e prezzemolo, insoliti ma divertenti.

Perché all’estero non c’è il bidet?

L’igiene personale all’estero è molto complicata dall’assenza del bidet, fondamentale per le nostre abitudini quotidiane. Ma sapete perché all’estero non esiste? Nato in Francia tra il XVII e il XVIII secolo, il bidet non era considerato utile dagli abitanti di Versailles e, anzi, veniva utilizzato dalle prostitute nelle case d’appuntamento, quindi considerato con accezione negativa. Ma la Regina di Napoli Maria Carolina d’Asburgo-Lorena lo volle nel suo bagno, così il bidet prese sempre più piede nel nostro paese.

Condividi