Bagno con luci a LED

Luci a LED in bagno? Sì grazie!

Altro che le vecchie lampadine a incandescenza: attualmente i sistemi di illuminazione più efficienti e tecnologicamente avanzati sono rappresentati dalle luci a LED (acronimo di Light Emitting Diode, ovvero diodo a emissione di luce).

Queste lampadine sono caratterizzate da una combinazione di tre vantaggi che non si trovano in nessun altro prodotto: durano di più, garantiscono una luce di qualità elevata e, soprattutto, hanno minori consumi. Ma quantifichiamo per capire meglio: in media, le luci a LED sono in grado di consumare il 75% di energia in meno e di durare 25 volte più a lungo rispetto alle lampadine a incandescenza. Niente male, vero?

Quanto a qualità di illuminazione le lampadine a LED, se opportunamente scelte, sono in grado di garantire la medesima luminosità e temperatura (luce calda o luce fredda) delle loro alternative meno ecologiche, presentando inoltre il vantaggio di generare una luce precisa e direzionata.

Non deve stupire, quindi, il fatto che queste soluzioni per l’illuminazione siano sempre più apprezzate in ambito domestico, anche all’interno dei bagni! Pensiamo ad esempio alle plafoniere o ai lampadari che hanno lo scopo di illuminare l’intera stanza, oppure alle luci e ai faretti integrati all’interno di specchiere e mobili da bagno: le applicazioni delle tecnologie LED sono davvero tante e, in qualsiasi contesto, queste luci riescono a dare il meglio di sé.

Un consiglio: nel caso in cui optiate per applique LED per il bagno di casa vostra, la temperatura di colore consigliata si aggira intorno ai 4000K-6000K, piuttosto vicina all’effetto della luce diurna.

Condividi