Ragazzo che si fa la doccia

Usi troppo spesso la tua cabina doccia? Ecco da cosa capirlo

Le cronache del tempo raccontano che il Re Sole si fece solamente un bagno in tutta la sua vita, all’età di diciott’anni per la precisione, e che anche illustri personaggi del passato, come il grande drammaturgo Johann Wolfgang Goethe, non si lavavano più di due volte all’anno. Questo sicuramente ci farà rabbrividire, dal momento che ai giorni nostri la cura per l’igiene personale è una cosa che ormai tutti danno per scontata, un’attività che fa parte della nostra routine quotidiana.

Ma è possibile cadere nell’errore opposto, ovvero lavarci addirittura troppo nelle nostre vasche da bagno, cabine o box doccia? La risposta è sì: per quanto le abitudini igieniche siano fondamentali non solamente per la nostra salute, ma anche a livello di rapporti sociali, qualche volta l’uso eccessivo di acqua e sapone può avere conseguenze negative. Come accorgercene? Prestando attenzione a questi segnali che ci invia il nostro corpo.

Pelle secca o irritata

I prodotti detergenti come sapone, docciaschiuma e bagnoschiuma contengono ingredienti che eliminano le sostanze grasse, ma un uso eccessivo può privare la pelle del naturale strato di sebo che serve a proteggerla e mantenerla idratata. Di conseguenza, la cute può apparire secca e può desquamarsi senza apparenti ragioni, arrivando addirittura ad arrossarsi nei soggetti più sensibili. Meglio quindi non eccedere coi lavaggi né con le quantità di detergente utilizzate, privilegiando formulati a pH neutro e applicando della crema idratante dopo la doccia o il bagno.

Capelli grassi

Che strano: potrebbe darsi che i nostri capelli appaiano eccessivamente unti, nonostante ci facciamo lo shampoo quattro, cinque o anche più volte alla settimana. Sembra controintuitivo, ma troppi lavaggi tendono in effetti a peggiorare il problema dei capelli grassi: ad ogni shampoo lo strato di sebo che la pelle produce per rimanere idratata e protetta viene asportato, di conseguenza le cellule della cute sono stimolate a produrne di nuovo, e in quantità superiori. Per impedire che si instauri questo circolo vizioso, è meglio non farsi lo shampoo più di tre volte alla settimana, evitare l’applicazione di due “mani” di shampoo consecutive e utilizzare prodotti rispettosi della pelle, optando per un balsamo idratante come tocco finale.

…e chi si deve lavare tutti i giorni?

Ci sono persone che si allenano quotidianamente in palestra o in piscina, oppure che svolgono un’attività lavorativa che impone, a fine turno, di lavarsi integralmente corpo e capelli. In questi casi (almeno) una doccia al giorno è necessaria, nonché inevitabile, ma è possibile evitare gli effetti dannosi con un semplice consiglio: usare solo prodotti per l’igiene delicati, e in quantità minime.

Condividi