Bagno ammobiliato con arredi in legno

Tutto il fascino dell’arredo bagno in legno

Fare in modo che la propria casa offra ambienti accoglienti e in cui è piacevole stare non riguarda solamente il soggiorno, la cucina o la camera da letto, ma anche una stanza che tradizionalmente – ma, possiamo dire, anche erroneamente – è stata per lungo tempo considerata come un mero ambiente di servizio: il bagno. Nulla di più inesatto!

Grazie alle migliorie in termini di design, mobilio e tecnologie per il bagno, oggi questa stanza della casa può diventare estremamente confortevole e ideale per trascorrere momenti di relax. E per fare in modo che il suo aspetto sia davvero invitante e accogliente, non c’è nulla di meglio dell’arredo bagno in legno.

Qualcuno potrebbe però obiettare: ma il legno non si rovina, stando in bagno? Ebbene, grazie ai moderni trattamenti di cui è oggetto questo materiale, l’umidità dell’aria e gli schizzi d’acqua non causano alcun problema alle superfici, che rimangono belle e inalterate a lungo nel tempo. Ciò vale anche per quei mobili che tendono a bagnarsi di frequente, come ad esempio i piani di appoggio dei lavabi o i mobili situati in prossimità di docce e lavandini.

Uno dei principali vantaggi del legno è rappresentato dalla sensazione di calore e di familiarità che trasmette. Si tratta infatti di un materiale naturale che rende la stanza molto accogliente alla vista, ma anche calda: quel che ci vuole soprattutto quando fuori fa freddo e l’unico desiderio che si ha, una volta tornati a casa, è quello di concedersi una bella doccia bollente, o un lungo bagno o idromassaggio nell’acqua calda.

Essendo disponibili mobili per il bagno realizzati in diverse essenze legnose, anche per quanto riguarda la scelta cromatica ognuno potrà trovare la tipologia che meglio fa al caso suo. Ad esempio si può optare per legni di tonalità chiare che fanno sembrare più grande la stanza e sono ideali per i bagni di metratura non troppo generosa, oppure scegliere mobili in legno dall’aspetto scuro e rustico, come ad esempio quelli in rovere. È possibile inoltre creare piacevoli contrasti, accostando mobili di colore chiaro a complementi di tonalità più scure, o viceversa, dando libero sfogo alla propria fantasia.

Le venature del legno, insieme ai nodi visibili in superficie, rendono ogni mobile una sorta di “pezzo unico” e anche ciò, indubbiamente, contribuisce al fascino di un bagno arredato in questo modo. E che dire poi degli aspetti ecologici? Non esiste materiale più ecocompatibile, sostenibile dal punto di vista ambientale e rinnovabile del legno!

Condividi