Bagno provvisto di doccia

Trasformare la vasca in doccia: ultimi due mesi di detrazioni al 50%

In queste ultime settimane si parla molto di manovra finanziaria e di legge di bilancio, e delle ripercussioni che le decisioni del governo avranno sulla vita quotidiana di tante persone. Una questione intorno alla quale continua a vertere un notevole grado di incertezza è quella legata a una possibile eliminazione, a causa dell’introduzione della flat tax, delle detrazioni al 50% su ristrutturazioni, manutenzioni straordinarie e altri interventi sul patrimonio edilizio esistente.

Bisognerà probabilmente attendere il mese di dicembre affinché venga approvata la legge di bilancio definitiva per il 2019 e, proprio alla luce dell’incognita riguardante le detrazioni fiscali per le famiglie, è bene approfittare di questi ultimi due mesi di “assoluta certezza” per effettuare lavori in casa (e beneficiare di sconti fiscali che permettono di dimezzarne l’importo finale!).

Tra questi lavori troviamo anche gli interventi per trasformare una vasca in doccia: chi possiede nel bagno di casa un’installazione ingombrante, magari anche rovinata dal passare degli anni o di aspetto demodé, potrà installare al suo posto un box o cabina doccia e rinnovare così l’aspetto della stanza.

Qualcuno potrebbe chiedersi: ma non sono pochi due mesi per progettare ed effettuare lavori di questo tipo? La risposta è no! I professionisti che si occupano di sostituire le vecchie vasche da bagno con docce moderne e funzionali sono in grado di portare a termine il compito in giornata, essendo spesso necessarie non più di otto ore lavorative.

Ciò significa che, da qui alla fine dell’anno, effettuare questo tipo di sostituzioni è perfettamente fattibile. I lavori, inoltre, terranno “occupato” il bagno solo per un periodo di tempo limitato, minimizzando perciò il disagio per gli occupanti della casa, e verranno eseguiti senza la necessità di eseguire opere murarie né di apportare modifiche all’impianto idrico già esistente.

Rapidità, comodità, convenienza economica: cosa aspetti? Approfitta degli ultimi mesi di detrazioni IRPEF al 50% per sbarazzarti della tua vecchia vasca e iniziare a goderti una splendida doccia nuova di zecca!

Condividi