Mani pulite, le regole di igiene perfetta

Qual è la parte del corpo che lavi di più ogni giorno? Facilissimo, le mani. Anche i più disattenti ammetteranno di occuparsi di questa parte più di ogni altra, tanto che il 5 maggio è stata istituita la ricorrenza della Giornata Mondiale per l’Igiene delle Mani promossa dall’Organizzazione Mondiale per la Sanità (OMS) fin dal 2009.

Per festeggiare questa occasione uno dei più grandi produttori di carta per uso domestico e igienico ha stilato un decalogo che contiene tutte le regole per trascorrere una giornata all’insegna dell’igiene: Sofidel, che ha sede nell’italianissima provincia lucchese ha organizzato le regole in “24 ore con le tue mani”, un insieme di norme redatto con la consulenza Women's hands using wash hand sanitizer gel pump dispenser.scientifica del prof. Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano e Direttore Sanitario dell’IRCCS Galeazzi di Milano, per aiutarci a ricordare l’importanza dell’igiene personale.

Microrganismi non patogeni della cute, germi, virus e batteri nell’aria e sulle superfici: le mani sono completamente esposte da mattina a sera, sono il nostro mezzo di contatto con quello che ci circonda e l’unico modo che abbiamo per “proteggerle” è lavarle, strofinare, asciugare bene e ripetere spesso l’operazione (e così abbiamo eliminato il 99% dei batteri).

Fin dall’inizio della giornata, quindi, le nostre mani vengono messe a rischio dalle azioni più semplici: stropicciarsi gli occhi appena svegli (non immaginate quanto sia alta la carica batterica di lenzuola e mani), indossare gli abiti del giorno prima, comprese scarpe e borsa (le suole sono un ricettacolo di batteri tanto quanto il fondo della borsetta), reggersi agli appositi sostegni sui mezzi pubblici, toccare maniglie e rubinetti nei bagni pubblici, toccare smartphone, computer, telefono, mouse (una ricerca americana dimostra che ci sono 3.895 batteri per cm2 sulla cornetta del telefono, 3.895!).

Spesso un gel disinfettante per le mani può essere d’aiuto, ma per l’igiene quotidiana è meglio lavarsi le mani con acqua e sapone (preferibilmente liquido), un gesto semplice (ma fatelo per almeno almeno 40-60 secondi) che ci aiuta a combattere la trasmissione delle infezioni.

Condividi